ANDOS onlus Comitato Verona - Associazione Nazionale Donne Operate al Seno




Come una rondine

Ora, che il cielo è vuoto
e non sai più dove posarti,
non piegare le tue ali
nel silenzio della paura,
resisti al vento violento
che vorrebbe vederti cadere
e continua il tuo volo libero.

Il coraggio sarà la tua bussola.

Vedrai, con il tuo sorriso
potrai sedurre il tempo
confonderti come una nuvola
nell'arcobaleno dei tuoi sogni.

Così, le tue ali,
attingendo colori,
brilleranno tra cielo e terra!




La Scalinata

Rugola zo da sti scalini
una ventada de aria Rosa
e noialtre, come butini,
la ciapemo ferme in posa.
L’è n’arieta calda calda
la ne cambia un pò l’umor
l’è un tepor che ne riscalda
che a la vita dà vigor.
Così torna la speransa
:
l’à cambiado de color
se un scalin l’è za calcosa
par noialtre superar
Scalinada tuta Rosa
l’è lì pronta da scalar.



La Torre

Stasera da la Tor
no sbrissia zo aqua
che bagna, che core, che và
ma solo i segreti
che le done le gà.
Al scuro, nel silensio
te senti besbeiar
speremo, cissà
doman se vedarà.
Ma quando la Tor
la se farà Rosa
e la strada se iluminarà
in noialtre cambiarà calcosa
deventaremo aqua, aqua Rosa
aqua che core, che lava tutti i
“cissà”
e che gnissun mai fermarà.



L’Arena

I l’a vestia de rosa,
l’Arena , stasera,
 dobada de lustrini 
l’è tuta un slusegar,
par che la rida
l’Arena, stasera
e’l so soriso caldo
te’l senti ne l’aria,
l’è ‘n augurio de speransa
che se alsa verso ‘l ciel,
dopo, ghe pensarà el vento
portarlo pa ‘el mondo.


Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint